Puglia IGT Fiano Passito "Pierale" 2018 Leone de Castris Bottiglia da 50 cl / Enoteca Gambi

Salento IGT Fiano Passito "Pierale" 2018 Leone de Castris Bottiglia da 50 cl

25,00 €
Tasse incluse

Salento IGT Fiano Passito "Pierale" 2018 Leone de Castris 50 cl è un vino passito prodotto da Leone De Castris a Salice Salentino, Puglia.


Perché comprarlo?

Il fiano ha trovato un habitat naturale in Salento sviluppando alcune caratteristiche proprie legate alla sua esistenza nella regione; Leone de Castris è un custode di questa diversità e riesce a dar vita a un passito intenso e piacevole.


Quantità
Disponibile

Paese di Produzione Italia
Regione/area Puglia, Salento/Salice Salentino
Formato 75 cl
Grado alcolico 12%
Gusto albicocca disidratata, dolcino, ammaliante
Quando gustarlo

Fine pasto, da meditazione

2020/2028

Temperatura servizio 12-14°C
Giudizio di Gambi 9/10

Storia

L’azienda è una delle più longeve d’Italia, infatti viene fondata nel 1665 da Oronzo Arcangelo Maria Francesco dei Conti di Lemos, originario della Spagna. Il fondatore si appassiona alla zona così fertile e ricca e investe nell’acquisto di nuovi terreni intorno a Salice, Guagnano, Veglie, Villa Baldassarri, Novoli e San Pancrazio. All’inizio dell’800 l’azienda già inizia ad esportare vino greggio negli Stati Uniti, in Germania e Francia. La cantina inizia a imbottigliare grazie a Piero e Lisetta Leone de Castris nel 1925. Nel 1943 nasce il leggendario Five Roses, il primo rosato imbottigliato in Italia. La storia è curiosa e emblematica: esiste una contrada tra i terreni di Salice Salentino che si chiama “Cinque Rose” poiché le varie generazioni della famiglia avevano con incredibile costanza sempre cinque figli. Sul finire della guerra il generale americano Charles Poletti, innamorandosi di questo vino rosato, ne chiede una grossa fornitura da inviare negli Stati Uniti, rinominandola all’inglese Five Roses. Oggi la produzione annovera circa 2 milioni e mezzo di bottiglie prodotte e sono stati affiancati ai vitigni più tradizionali (Negroamaro, Malvasia nera, Verdeca, Bianco d’Alessano, Moscato, Aleatico, Primitivo, Susumaniello, Ottavianello) anche vitigni internazionali come Chardonnay e Sauvignon. La rete commerciale oggigiorno esporta la qualità italiana e pugliese in tutto il mondo.

Uve utilizzate

  •  Fiano 100%

Metodo di produzione

Le uve vengono vendemmiate a mano intorno all'ultima decade di agosto, al fine di mantenere un buon tenore di acidità. Vengono quindi appassite su graticci per circa un mese in un ambiente ventilato e dove è possibile controllare la temperatura. Dopo l'appassimento, le uve vengono pressate sofficemente e si procede alla fermentazione a temperatura controllata; questa viene interrotta per mantenere un buon grado zuccherino ottenendo un vino dolce. Il vino affina per 6 mesi in barrique e per 6 mesi in bottiglia prima dell'effettiva immissione in commercio.

Note di degustazione

Alla vista color giallo dorato carico. Al naso note di albicocca disidrata, con note di erbette aromatiche, gelsomino, vaniglia e tostatura. Al palato il vino è pieno, leggermente viscoso e morbido, con una buona struttura e una fresca acidità finale, che bilancia moltissimo il sorso insieme a delle note di spezia.

Possibili abbinamenti

Leone de Castris Fiano Pierale è perfetto in abbinamento con crostate all'albicocca o alla marmellata di arance, con dolci con agrumi canditi o crema pasticcera. Ideale anche come vino da meditazione al termine della giornata.


280202

Altri prodotti di questa categoria

(Ci sono 16 altri prodotti della stessa categoria)