• Prezzo scontato
Toscana IGT “Solaia” 2015 Antinori Bottiglia da 75 cl / Enoteca Gambi

Toscana IGT “Solaia” 2015 Antinori Bottiglia da 75 cl

410,00 €
420,00 €
Sconto 10,00 €
Tasse incluse

Solaia 2015 è un vino rosso prodotto dalla famiglia Antinori nella tenuta Tignanello nel Chianti Classico.


Perché comprarlo?

Rappresenta uno dei gioielli della famiglia; grande caratura aromatica e potenzialità di invecchiamento, l'annata 2015 è stata definita e viene considerata come una tra le migliori di sempre, destinata a imporsi nell'olimpo dei grandi vini rossi toscani.


Quantità
Ultimi articoli in magazzino

Paese di Produzione Italia
Regione/area Toscana, Chianti Classico
Formato 75 cl
Grado alcolico 14%
Gusto armonioso, complesso, elegante
Quando gustarlo

Durante i pasti, vino da meditazione

2019/2050

Temperatura servizio 16-18°C
Giudizio di Gambi 10/10

Storia

Toscana IGT “Solaia” 2015 Antinori Bottiglia da 75 cl è un vino rosso prodotto dalla famiglia Antinori nella Tenuta Tignanello nel Chianti Classico. Dallo spicchio di terreno più soleggiato di tutta la tenuta. Prodotto con le migliori uve disponibili, con le migliori tecniche di vinificazione e con anni di ricerca, esperienza e miglioramento. Questo è Solaia per Antinori. Quest’annata ha ricevuto i 100/100 da Wine Advocate di Robert Parker e i 100/100 da James Suckling. Prodotto solo nelle annate migliori, la prima venne realizzata nel 1978, inizialmente era un assemblaggio di Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc. Successivamente è stato inserito un 20% circa di Sangiovese e modificato il rapporto tra Franc e Sauvignon. La Tenuta Tignanello sorge nel cuore del Chianti Classico, a metà tra la Val di Greve e Val di Pesa e si estende per un totale di 319 ettari, di cui 127 vitati. Sicuramente i due vigneti più rinomati e conosciuti della tenuta per l’importanza dei vini omonimi che vengono prodotti da essi sono il vigneto Tignanello e il vigneto Solaia che sorgono su terreni derivanti da antichissime marne marine che conferiscono complessità e potenzialità d’invecchiamento al prodotto finale. Inoltre, grazie allo specifico microclima, le vigne godono di giorni caldi e notti fresche durante la stagione della crescita. In questo contesto si producono Solaia e Tignanello appunto, che sono stati definiti dalla stampa internazionale di settore “tra i vini più influenti nella storia vitivinicola italiana”. Secondo la famiglia Antinori, essi rappresentano “una sfida continua ed una passione mai finita”. I vigneti di Tenuta Tignanello sono vitati principalmente con Sangiovese e da varietà non tradizionali come Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc.

Uve utilizzate

  • Cabernet Sauvignon 75%
  • Cabernet Franc 5%
  • Sangiovese 20%

Metodo di produzione

L’andamento climatico dell’annata 2015 è stato perfettamente regolare, il che ha permesso una maturazione ideale delle uve. Le uve sono state vendemmiate in momenti differenti a partire dal 28 settembre fino al 10 di ottobre circa. Le uve sono state selezionate in vigna e anche successivamente alla raccolta sul tavolo di cernita; questa meticolosa attenzione ha fatto sì che entrassero nei serbatoi troncoconici atti alla fermentazione solo le uve perfettamente integre e qualitativamente più adatte. Anche durante il processo di fermentazione viene costantemente monitorata la temperatura e il grado di estrazione di aromi, profumi e tannini (tramite macerazione) con delicate ma frequenti follature e rimontaggi. Dopo la svinatura, viene eseguita la malolattica travasando il vino in barriques, nella quale il vino sosta per 18 mesi. Durante questo periodo i singoli lotti si elevano e sprigionano aromi elegantissimi e ricercati, stabilizzando ulteriormente altri aspetti del vino quali i colori e rendendo i tannini più maturi e gentili. Poco prima dell’imbottigliamento viene creato il blend e poi il vino sosterà un altro anno circa prima dell’immissione in commercio. L’annata 2015 è da considerarsi sotto tutti i profili una delle migliori annate di sempre: sotto l’andamento climatico, sotto l’attenzione e la cura per tutte le fasi della vinificazione, incluso la scelta dei legni usati per l’affinamento del vino.

Note di degustazione

Alla vista Solaia si presenta color rosso rubino intenso con riflessi violacei. Al naso note di confettura di prugna e ciliegia, mora, gelso, mirtilli e frutti di bosco. Sfumature erbacee e balsamiche, pietra focaia (mineralità) e note di spezie come liquirizia, tabacco, chiodi di garofano, pepe nero, vaniglia, cioccolato. Al palato il vino è armonioso, sontuoso, dotato di avvolgenza e morbidezza iniziale. La parte finale del sorso invece ha una discreta acidità, tannini maturi e buona sapidità, che contruibuiscono a infittire la trama già complessa di questo vino. Finale estremamente lungo e complesso, che torna su note di spezia dolce.

Possibili abbinamenti

Solaia è un vino con complessità e potenzialità di invecchiamento eccezionali. Non è realmente importante quello che viene abbinato, poiché capace di far da protagonista da sé di degustazioni o occasioni speciali. Dal punto di vista tecnico però, l’abbinamento va provato con secondi piatti di carne rossa o selvaggina anche molto cotti e saporiti, come brasati, maialino in crosta, anatra al forno, foie gras e simili, oppure taglieri di formaggi molto stagionati come grana di oltre 30 mesi, pecorini stagionati, formaggi stagionati in grotta.


228028

Altri prodotti di questa categoria

(Ci sono 16 altri prodotti della stessa categoria)